Sversamento di liquami a mare, una situazione insostenibile

L’anno scorso scrivemmo… “Disastri Abbanoa, questa la situazione al solaio. A sinistra mare cristallino, a destra lo scarico diretto delle fogne e non si può certo dire che è causato dalle piogge. Intollerabile! Sindaco Mario Bruno denunci questo disastro”. Fece seguito una nota dell’amministrazione comunale in cui assicurava impegno per una soluzione definitiva.
E’ passato un anno e la situazione, in questi giorni, è la medesima, in barba alle rassicurazioni e agli impegni presi l’anno scorso.
Una situazione vergognosa, scioccante e terrificante nel centro storico, cuore, salotto buono, attrazione della città e simbolo della nostra cultura.
Apprendiamo dalla stampa che il Gruppo di Intervento Giuridico ha già inoltrato le segnalazioni agli organismi competenti.
Ma la domanda che ci poniamo è, al netto dei suddetti proclami e promesse, il Sindaco cosa ha fatto per risolvere il problema?
In questo periodo Abbanoa è impegnata nel rifacimento delle condotte in alcune parti della città, questa del bastione non era forse una priorità?
Un pezzo di costa, tra i più belli e caratteristici, vero e proprio biglietto da visita, per una città turistica, che, oltretutto, si vanta delle sue acque cristalline, lordato di liquami nauseabondi, non sembrerebbe abbastanza importante per far si che le promesse divengano subito fatti?

Precedente disORIENTAMENTO LAVORATIVO Successivo Manca la delibera di Giunta, finanziamento negato